Un'altra città tedesca vuole passare all'Open Source

Un’altra città tedesca vuole passare all’Open Source

E’ risaputo che tra i vantaggi della migrazione dal software proprietario a quello Open Source c’è sicuramente l’abbattimento e spesso l’azzeramento dei costi delle licenze e, soprattutto, un maggior controllo locale sul codice che sta alla base del pensiero Linux.
Questi sono alcuni dei motivi per cui, alcune città stanno valutando tale transizione.

Tra queste spunta Amburgo, che secondo un rapporto pubblicato sul quotidiano Dar Standard sta cercando di effettuare il passaggio al software Open Source nel tentativo di ridurre i costi e di diventare “un modello di sovranità digitale”.

Il progetto è ancora agli inizi e i dettagli a disposizione non sono molti, per questo è difficile capire se Amburgo stia pianificando un passaggio completo o parziale all’open source.
Tra le città tedesche che hanno già avviato il passaggio, Monaco di Baviera è diventata un esempio in questo ambito perché ha creato LiMux la propria distribuzione GNU/Linux basata inizialmente su Debian e poi su Ubuntu.
Questo passaggio è stato eseguito anche a livello software, andando a sostituendo al contempo Microsoft Office con OpenOffice e successivamente con LibreOffice.

Effettuare la transizione da software proprietari a quelli liberi necessita del tempo e, solo il tempo potrà dirci se Amburgo darà davvero il via libera a questo ambizioso piano.
Per il momento, per l’ecosistema Open Source questa rimane un importante notizia e un auspicio che quante più città passino al software libero.

fonte: news.softpedia.com
fonte: wiki.ubuntu-it.org