GIMP 2.10.24 migliora il supporto per vari formati di file immagine (e non solo)

È finalmente arrivato l’aggiornamento alla versione 2.10.24 di  GIMP – GNU Image Manipulation Program, il software libero multipiattaforma per l’elaborazione digitale delle immagini.
Dopo quasi sei mesi di duro lavoro da parte degli sviluppatori, questa release è focalizzata principalmente sulla correzione di svariati bug segnalati dalla comunità, in un migliore supporto per vari formati di file immagine come file BMP, DDS, HEIF, JPEG, PDF, PNG, PSD, PSP e TIFF e nell’introduzione di alcune nuove funzionalità.

GIMP 2.10.24 migliora il supporto per vari formati di file immagine (e non solo)

Uno degli aggiornamenti degni di nota in questa versione è l’introduzione dello snap fuori dalla tela, che ha portato alla correzione del codice di base, permettendo di “vedere” fuori dall’area di disegno e di agganciare vari strumenti a guide, griglie o vettori, anche all’esterno della tela. Al momento solo alcuni di questi strumenti possono essere utilizzati al di fuori dell’area di disegno, per tutti gli altri strumenti occorrerà attendere probabilmente la prossima release.

GIMP 2.10.24 migliora il supporto per vari formati di file immagine (e non solo)

Un occhio di riguardo va anche al lavoro svolto da parte di Jacob Boerema nell’area dei metadati, risolvendo alcuni problemi fastidiosi presenti già nelle precedenti versioni e che hanno richiesto un duro lavoro in termini di energie e di risorse ma che, in fin dei conti, risulterà utile a chiunque abbia bisogno di un buon supporto per i metadati stessi. Ora infatti è possibile gestire con maggior precisione i dati GPS, il visualizzatore e l’editor dei metadati sono stati resi più robusti verso vari casi limite come, i tag duplicati, la mappatura tra tag IPTC e XMP, una migliore gestione della codifica. Non solo, perché ora è possibile importare ed esportare i metadati GeoTIFF, che forniscono informazioni di georeferenziazione all’interno di un file TIFF utilizzato dai cartografi e ancora tanto altro.

Come detto all’inizio dell’articolo, la correzione di svariati bug ha permesso di rendere GIMP ancora più stabile e affidabile, per questo se sei interessato è possibile consultare le note di rilascio di questa versione

Nel frattempo, è possibile scaricare GIMP 2.10.24 dalla pagina ufficiale del progetto per ilproprio sistema operativo (Linux, MacOS X, Windows,…).

Fonte:  9to5linux.com
Fonte: wiki.ubuntu-it.org

GIMP su Wikipedia

GIMP 2.10.24 migliora il supporto per vari formati di file immagine (e non solo)