Gender Fluid

Microsoft vorrebbe acquisire ChatGPT

Negli ultimi tempi ne avrete sentito parlare in continuazione, per via del fatto che gli studenti, tramite questa applicazione, riescono a svolgere qualsiasi tipo di compito a casa, tanto che in alcuni Stati americani ne hanno proibito l’utilizzo.
Parliamo della società OpenAI, che tramite due software è andata alla ribalta con il riconoscimento vocale: Whisper (tra l’altro, è un software open source) e ChatGPT.

In mezzo a questa “bufera”, vi è proprio quest’ultimo software di generazione di contenuti, che, secondo le prime indiscrezioni, Microsoft è interessata ad acquistare.
A conferma di ciò, c’è anche un tweet del CEO di Microsoft, Satya Nadella, che afferma: “ChatGPT arriverà presto nel servizio Azure per aiutare i clienti ad applicare i modelli di intelligenza artificiale più avanzati al mondo per le proprie esigenze aziendali”.

Al momento, tramite le prime stime, la società è stata valutata alla modica cifra di 29 miliardi di dollari. Sì, avete letto bene: 29 miliardi di dollari!
Questo interesse da parte dell’azienda di Redmond parte dagli attesi guadagni futuri che possono derivare da una sua implementazione all’interno della suite Office, per esempio, o ancora su VS Code.

Fonte: tecnologia.libero.it;  wiki.ubuntu-it.org